Recensioni
Risorse

Il libro della vita e della morte di Deborah Harkness

A discovery of witches

Trama

Quando Diana Bishop, una giovane storica studiosa di alchimia, scopre nella Bodleyan Library di Oxford un antico manoscritto che vi era rimasto celato per secoli, non si rende conto di aver compiuto un gesto decisivo per la sua vita.
Discendente da una stirpe di streghe, dopo la morte in circostanze misteriose di entrambi i genitori Diana aveva scelto di bandire la magia dalla propria esistenza. Ma la sua vera natura non è facile da relegare nell’ombra. Ora il potere del manoscritto è più forte di ogni sua decisione e, nonostante tutti i suoi tentativi, non riesce a metterlo da parte. 
Ma non è la sola a sentire con prepotenza l’attrazione per quell’antico testo, che nasconde oscure verità, incantesimi e sortilegi. Perché le streghe non sono le uniche creature ultraterrene che vivono a fianco degli umani, ci sono anche demoni, fantasiosi e distruttivi, e vampiri, eternamente giovani, e tutti sono interessati alla scoperta di Diana. Uno in particolare si distingue dagli altri, Matthew Clairmont, un vampiro, professore di genetica appassionato di Darwin. Il cui interesse per il manoscritto viene presto superato da quello per la giovane strega. Insieme intraprendono il viaggio per sviscerare i segreti celati nell’antico libro. Ma l’amore che nasce tra loro, un amore proibito da leggi radicate nel tempo, minaccia di alterare il fragile equilibrio esistente tra le creature e gli umani e di scatenare un conflitto che può avere conseguenze fatali.
Il primo capitolo dell’avvincente serie La Trilogia delle Anime, destinata a lasciare il segno.

Recensione

Il libro della vita e della morte (Trilogia delle anime, #1)Il libro della vita e della morte by Deborah Harkness
Voto: 4 su 5 stelle

Ho iniziato questo libro incuriosita dal titolo e dalla quarta di copertina. Ho sperato di non trovarmi davanti all’ennesima storia d’amore tra il vampiro e l’umana/strega di turno decadente nell’erotico degno di un porno e finalmente ho trovato un libro dove l’aspetto romantico viene trattato in modo adulto, dove c’è chi fa notare che in poco tempo non ci si può buttare “a pesce” in una storia d’amore senza valutare tutte le conseguenze.
Bellissime le scene sensoriali, la cena tra i due. Deborah Harkness è in grado di risvegliare tutti i sensi durante la lettura. Ho letto alcune recensioni in cui i lettori si lamentavano delle descrizioni troppo prolisse, venendo da Anne Rice posso dire che anche la Harkness si dilunga su molte descrizioni, ma le ho trovate adeguate al tipo di storia narrata. Niente spiegoni, voli pindarici e appendici avulse alla storia.

Da appassionata di scienze e storia ho anche apprezzato le teorie sull’evoluzione della specie, che rendono plausibile l’esistenza di creature soprannaturali in un mondo reale e tangibile come l’epoca moderna e quella passata, collegandosi agli eventi del libro.

Non ho messo cinque stelle perché ho trovato qualche refuso ogni tanto – niente che non si possa risolvere con una riedizione – ma soprattutto perché non mi è piaciuta la gestione del cambio punto di vista. Mi ha destabilizzata passare da una prima persona interna a una terza persona ad ampio spettro.

Per il resto sono curiosa di leggere il secondo libro.
Nota per i curiosi: c’è una serie tv basata sul primo libro. Finite prima la lettura, perché nella serie televisiva le sfaccettature e i caratteri “fumini” dei personaggi risaltano poco. Sono sempre per il libro, ma in questo caso è decisamente meglio il libro.

View all my reviews

BHK per Parole in Linea

©️ Riproduzione riservata


Questo articolo

Spargi la voce e condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
14 − 1 =