Immagine con un bubble a forma di libro per l'rticolo di #scritturacreativa #motivazione e #ispirazione sulle #biografie dei grandi autori #TerryPratchett
Grandi Autori Risorse

Grandi autori: Terry Pratchett

Bentornato alle biografie dei grandi autori. Abbiamo iniziato con un autore eclettico dalle mille sfaccettature: Neil Gaiman, capace di appassionare sia quando scrive racconti per ragazzi che in temi più intensi da affrontare quando si ha qualche anno in più sulle spalle. Tra i suoi lavori abbiamo accennato a “Buona apocalisse a tutti” scritta a quattro mani con Terry Pratchett. Per cui, questa settimana parlare di lui è la naturale evoluzione di questa rubrica.

Terry Pratchett

Sir Terence David John Pratchett, noto come Terry Pratchett è stato uno prolifico scrittore britannico, conosciuto per la sua ironia spiccata che si ritrova in ogni suo romanzo fantasy umoristico.
Nonostante abbia conseguito studi tecnici presso la Wycombe Technical High School, Terry Pratchett mostra fin da ragazzo la sua passione per la letteratura – tanto da addurre la sua formazione principale alle letture trovate presso la biblioteca pubblica di Beaconsfield – e una spiccata predisposizione alla scrittura, tanto da pubblicare The Hades Business, il suo primo racconto, sul giornale della scuola a soli tredici anni.
Terry Pratchett
Terry Pratchett - 2012 - Wikipedia

Quattro anni dopo, la rivista New Worlds pubblicherà il suo secondo racconto Night Dweller, gli darà la spinta per abbandonare la scuola e iniziare a lavorare come giornalista per il Bucks Free Press per il quale ha anche scritto alcuni racconti, con il nome d’arte Uncle Jim.

I romanzi

Dotato di una fantasia fuori dal comune, negli anni ottanta, ci trasporta nel Mondo Disco, l’ambientazione che lo ha reso celebre in tutto il mondo, con Il Colore della Magia. Infatti, le sue produzioni dei trent’anni successivi amplieranno la visione complessa e affascinante di questo universo attraversato da tartarughe ed elefanti che reggono mondi fantastici. La sua bravura si nota nella semplicità con cui inserisce argomenti seri, e problematiche del nostro mondo, all’interno dei suoi romanzi, tingendo maghi e streghe di grande realismo. Grande amico di Neil Gaiman, ha scritto con lui Buona Apocalisse a tutti e, nonostante il grande vuoto che ha lasciato nel 2015, potremo assaporare ancora una volta la sua genialità grazie alla serie televisiva che verrà trasmessa nel 2019 su Amazon Video Prime™.

Credo che leggere i suoi libri sia formativo come lettore che come scrittore: aiuta ad affinare l’immaginazione e aprire la mente, ma soprattutto – se vuoi migliorare le tue abilità descrittive – per “rubare” con gli occhi la prosa fluida, perché scrivere un fantasy è già difficile di base, scriverne uno umoristico è ancora più complicato.

Come per Neil Gaiman, ti consiglio alcuni romanzi che ho davvero apprezzato, per iniziare a conoscerlo, ma vorrei lasciare a te il piacere della scoperta di Terry Pratchett e vedrai che dopo un paio di libri non potrai più farne a meno:

Ciclo delle Streghe

Ciclo di Morte

Ciclo di Scuotivento

  • 1987: L’arte della magia;
  • 1988: Sorellanza stregonesca;
  • 1991: Streghe all’estero;
  • 1992: Streghe di una notte di mezza estate;
  • 1987: Morty l’apprendista;
  • 1991: Il tristo mietitore;
  • 1983: Il colore della magia;
  • 1986: La luce fantastica;
  • 1988: Stregoneria;
  • 1990: Eric;

Perché iniziare a leggere Terry Pratchett

Ci sono tanti motivi per iniziare a leggerlo, per la fantasia, per i temi trattati, per la capacità di trasporre in modo semplice archetipi importanti come quello della Morte, ma soprattutto perché è in grado di rendere credibili creature fantastiche e mitologiche. Da ultimo, ma non meno importante, la possibilità di farsi quattro sane risate.

Se conosci l’inglese, ti consiglio vivamente di dare un’occhiata al suo sito che, benché lui non sia più tra noi nel corpo, il portale viene aggiornato regolarmente perché, si sa, gli autori sono eterni grazie ai loro romanzi. Puoi trovarlo qui, e conoscere un po’ di più questo autore che i ha lasciato tanto.

Curiosità

  • Avrebbe voluto diventare un astronomo, ma non avendo le necessarie abilità matematiche rinunciò. Questa sua passione si riflette nei suoi romanzi, dove l’astronomia è stata plasmata ai massimi livelli.1
  • È stato insignito del titolo di Ufficiale dell’Order of the British Empire, nel 1998, per servizi alla letteratura.
  • Sua figlia Rhianna è una games writer,e, nel 20132, si è occupata del rebooting del personaggio di Lara Croft nella nuova serie di videogiochi Tomb Raider™.

©️ Riproduzione riservata


Questo articolo

Spargi la voce e condividi!