Curriculum
Corso: Scrivere per il Web: il corso pratico e ...
Login

Argomenti

Scrivere per il Web: il corso pratico e completo di scrittura per il web per content writer e copywriter

Video lesson

La regola zero della scrittura professionale

Qualunque tipo di scrittura vorrai sviluppare, ovunque ti porterà il tuo percorso di studi e lavorativo, l’importante è tenere sempre a mente la regola zero.

Il patto con il lettore.

È una regola molto semplice della scrittura in generale, che sia creativa, saggistica, cartacea, digitale, di articoli o di manualistica.

Il patto con il lettore è un accordo non scritto (ironico, eh?) che sostanzialmente si può riassumere così:

 

Mantieni le promesse.”

 

In pratica, la regola zero ti dice di non ingannare il lettore con titoli o parole fuorvianti, di rimanere sempre fedele a ciò che prometti nel:

·       titolo;

·       descrizione;

·       premesse.

 

Se il tuo titolo parla di un evento o un accadimento, il contenuto dovrà rispecchiare quella premessa/promessa.

 

Un esempio pratico potrebbe essere un titolo di questo tenore:

 

Sara Jessica Parker lascia Bradly Cooper. 

 

Un titolo del genere fa pensare a un intrigo amoroso, a tradimenti (Sarah Jessica Parker è sposata da anni con Matthew Broderick).

 

Apri il testo e parla del quarto episodio della seconda stagione della serie TV Sex and the City in cui il personaggio interpretato da Sara Jessica Parker, Carrie Bradshaw, lascia il personaggio interpretato da Bradly Cooper dopo che le ha mostrato la copertina di una rivista che la ritrae in modo poco lusinghiero.

 

Clip video Sex and the City

 

Questo è un classico esempio di titolo fuorviante, che vuole indurre il lettore a cliccare sul titolo per procedere alla lettura, magari in uno slalom di banner pubblicitari.

Usare i nomi degli attori senza citare i personaggi o la serie TV nel titolo è volutamente strumentalizzato per ottenere il clickbait. Diversamente, un titolo come:

 

Bradly Cooper nel cast di Sex and the City: sarà amore?

 

Si riferisce direttamente alla serie TV, anche se utilizza il nome dell’attore, ed è indirizzato solo agli appassionati delle vicende delle quattro amiche di New York, ma al tempo stesso la domanda finale lascia intendere che l’epilogo non è poi così scontato.

 

Se non vogliamo tirare in ballo le star di Hollywood, possiamo parlare di un clickbait più “mangereccio”.

 

Se il tuo titolo parla di una ricetta semplice per il pane, il contenuto dovrà rispecchiare quella premessa/promessa.

Se inizi a parlare di procedimenti lunghi e complessi il patto con il lettore si rompe.

Rompere il patto con il lettore porta il pubblico di riferimento (di cui ti parlerò nelle prossime lezioni) a non fidarsi più di te, o della persona per la quale stai scrivendo l’articolo, i contenuti per il sito web, il portale… ovvero per la fonte della notizia.

I lettori ti percepiranno come ingannevole e a nessuno piacciono i clickbait. Che cosa sono? Ne parliamo nella lezione sulle 5C.

 

APPROFONDIMENTO: la pistola di Cechov, il patto con il lettore.